venerdì 21 maggio 2010

Caserecce al pesto di rucola e spinaci

Rucola, rucola e ancora rucola...!!! mi piace un sacco e dopo l'inverno la metterei ovunque. Questo è un pesto classico, leggermente più amarognolo di quello al basilico, ma dal profumo delicato.


Per 4 persone:
un mazzo di rucola
15-20 foglie di spinacino da mangiare crudo
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pinoli
olio extravergine
400 g di caserecce (o la pasta che preferite)

Passate nel mixer prima rucola e spinaci, poi aggiungete pinoli e parmigiano e una volta che tutto sarà tritato (anche non troppo finemente) amalgamate bene con l'olio. Se volete aggiungere un po' di sale ci sta, io non ne metto perché il parmigiano per i miei gusti dà la sapidità giusta, però fate voi.
Cuocete la pasta e condite col pesto.
Una variante: aggiungete al pesto 2 o 3 pomodori secchi, renderanno il tutto un po' più dolce.

                                      
[In alto una pianta di spinacio americano, leggermente diverso dallo spinacio classico, forma fusti alti dai quali si staccano gradualmente le foglie da usare; in basso un cespuglio di rucola]

6 commenti:

  1. Complimneti per la foto e la ricetta, leccherei il pc...scherazi a parte la foto fa centro, fa venire voglia di mangiarle!

    RispondiElimina
  2. Che buono questo pesto, lo farò e seguo il tuo consiglio di non aggiungere il sale...i pomodori secchi direi che ci stanno benissimo!
    Zu

    RispondiElimina
  3. @barbara: ahahahah, quando ho letto il commento stavo morendo dal ridere!!! grazie dei complimenti, come al solito sei gentilissima!
    @zulia: prova! poi dimmi come ti è venuto!
    Un bacio!
    A presto

    RispondiElimina
  4. wow che invitanti!complimenti!

    RispondiElimina
  5. grazie Federica! provale quando ti capita, sono davvero buone, anche se in genere mangio le trenette al pesto, anche questo formato di pasta non è per niente male!
    Ciao :)

    RispondiElimina